venerdì 15 maggio 2009

Bruxelles, la citta' dei fumetti

Probabilmente son capitato a Bruxelles nell'anno giusto per me, nell'anno in cui tutta la citta' si colora di fantasia, sulle mura del centro, dietro l'angolo che non ti aspetti, sulla facciata del palazzo che ti trovi di fronte, ecco che appaiono giganteschi personaggi e come in un mondo che hai in testa ma non si esprime, come quelle idee che apri gli occhi e son gia' scomparse, ecco che la fantasia incontra la realta', qui in Belgio dove la fumettistica e' davvero molto sentita (a giudicare dai tanti negozi di collezionismo e librerie dedicate), qui patria del famoso Tintin, qui dove adesso andima passeggia per il centro nell'anno del comics strip: c'e' addirittura una mappa da poter seguire in modo da scoprire tutti i muri della citta' dove son stati dipinti personaggi di ogni genere, a volte giganteschi da coprire diversi piani, a volte lanciati in un cielo immenso che si contrappone al grigiore di questi giorni. E ti accorgi di come la fantasia, quella da bambino, quella da non dimenticare, e' tra le prime fonti di sorrisi.
Passeggiando per il centro, non sei mai solo:


e magari incontri Tintin in una delle sue avventure lungo la strada che porta al Manneken Pis:
per ritrovarlo poi gigante all'ingresso di Gare du Midi:
Ora vi lascio con il mio preferito, lontano dal centro e trovato davvero per caso.
Credo che tutte le citta' dovrebbero coprirsi periodicamente di fantasia, farebbe sicuramente bene all'umore..

8 comments:

Zax (Andrea) ha detto...

Belli !! io ne avevo visto solo uno, di Tin-Tin

buon week-end

Andrea

Ale4 ha detto...

I migliori auguri per la tua ennesima avventura!!!
Sono sicuro che una citta' tutta da scoprire, misteriosa ed interessante come Bruxelles offrira' molto ad una persona con la tua fantasia e sensibilita'.

Per non parlare del fatto che trovi il miglior cioccolato ma soprattutto la migliore birra del mondo!

Alekos

andima ha detto...

grazie:)

bacco1977 ha detto...

Tin Tin non e' solo un fumetto, e' storia.

Da Bambino lo leggevo sempre e vedevo i Cartoni.
Mi affascinavano le avventure di questo giovane reporter, senza passato, senza meta.

E devo ammettere che forse ha condizionato, in qualche modo, il mio carattere.

Grazie per avermelo ricordato.

S t E ha detto...

vero! L'ultimo è molto bello! Con mille giochi di ombre.

Io ero poco lontano da bruxelles qst week end... Se non sei ancora andato, prova a fare un salto ad Amsterdam ;)

andima ha detto...

certo che ci son gia' andato:) ma quando ero a Dublino!

qui:
http://andimaie.blogspot.com/2008/12/weekend-in-amsterdam.html

Daniele ha detto...

..in fondo sei anche tu un personaggio da fumetto, dovresti sentirti subito a casa !!!

andima ha detto...

e' ancora presto per sentirsi a casa