martedì 9 novembre 2010

E' molto meglio essere felici


L'intervento di ieri sera di Vendola a Vieni via con me.

6 comments:

chechimadrid ha detto...

la settimana scorsa ero in italia e ho visto una puntata di questa trasmissione. il programam non mi sembra particolarmente interessante, poiche gioca sul sicuro ricalcando l'ideologia di sinistra che paice a tutti, ma Nichi è un grande uomo.

andima ha detto...

@chechi
Basta cercare un po' e la trasmissione la si può vedere anche dall'estero. Io non l'ho Vista tutta ma la parte di Vendola è stata da standing ovation!

P.s. un saluto da Strasburgo:)

Anonimo ha detto...

ciao ho letto un po' il tuo blog e avrei delle domande da farti. In particolare volevo chiederti cosa ti ha spinto a trasferirti a Brussels e come ti sei mosso per trovare un lavoro. Posso lasciarti la mia e-mail se preferisci e se hai tempo e/o voglia di rispondermi. Grazie Jenny

Anonimo ha detto...

@Jenny
ciao Jenny, ti rispondo con calma domani, adesso vado di fretta, sono in Lussemburgo e ho connessione a tratti (e neanche la cerco tanto:)
andima

andima ha detto...

@Jenny
Per quanto riguarda esperienze di lavoro e consigli personali, la faccio breve per non ripetermi, e ti invito a questa lettura, tra post e commenti dovresti trovare più di una informazione. Ovviamente, nel caso non bastasse, fammi sapere eventuali altri dubbi.

Per quanto riguarda la prima domanda, mi son trasferito a Bruxelles perché cercavo una città dal mix internazionale, non troppo grande (come la Dublino dalla quale venivo e non gigantescamente spaventosa come una Parigi o una Londra) e dove avrei potuto trovare lavoro inizialmente anche soltanto con la lingua inglese (ma mi riferisco strettamente al mio campo, IT) e dove ero già venuto per qualche fine settimana e l'impatto era stato più che piacevole. Poi, come dice il titolo, è stato anche qualcosa forse accaduto per caso, così come la prima avventura a Dublino. Pregi e difetti poi si scoprono soltanto con il tempo.
Ah, il fatto che la mia ragazza ha svolto un ruolo fondamentale (almeno un 50%) nella scelta della città, non c'entra niente, lo giuro, non è lei che comanda e ciò che sto scrivendo non smentisce cose appena scritte qualche riga sopra. Lo giuro, davvero, credetemi, cioè, davvero, forse.

Anonimo ha detto...

Andima grazie sei stato davvero gentile a rispondermi. Ti leggo spesso ormai... mi fai venire voglia di ripartire... ci sto pensando... seriamente.... e ti ringrazio e ti auguro di continuare la tua vita al meglio... ma torno a trovarti... ;)Jenny