venerdì 6 maggio 2011

i Responsabili esemplari

Che quando eri piccolo, avevi 8 anni, e la facevi fuori dal vaso, la mamma ti sgridava sempre, quando la vedeva, a gocce fuori dal vaso, e parlava di qualcosa, di responsabilità, forse, ma tu non capivi. Poi sei cresciuto e hai capito, hai imparato a farla dentro, con la responsabilità di controllare il tuo cosino, che avevi 14 anni e non ti facevano tornare a casa più tardi di mezzanotte, perché non eri ancora responsabile per rimanere più a lungo fuori, anche se la facevi dentro e quel cosino già cercava altri riconoscimenti. Poi sei cresciuto e hai capito, hai imparato a saper star fuori più a lungo, con la responsabilità di mandare un sms (non sempre) o di far sapere dov'eri (più o meno), ma non era abbastanza quando poi a 20 anni, all'università, la mamma ancora lì a sgridare che cambiavi le lenzuola solo una volta al mese, che non eri ancora responsabile, tu, anche se la facevi dentro, se rimani fuori fino alle 5 e facevi gli esami, tanti. Poi sei cresciuto e hai capito, sei addirittura andato all'estero da solo, che responsabile, hai trovato un lavoro, la lingua, le amicizie, che la mamma quasi te lo voleva dire, che eri responsabile, ma si tratteneva, per poi esplodere quando tornavi a casa e magari a capodanno ti ubriacavi con gli amici, che irresponsabile. Eppoi hai cambiato di nuovo paese a 27 anni, altra lingua, altra giostra, ti sei fatto la ragazza fissa, che bravo figliuolo che sei, hai addirittura comprato un appartamento e adesso però ti dicono che non sei ancora responsabile per avere dei figli, che mica li volevi, tu, che mica ne hai mai parlato, tu, però a loro piace così, trovare le cose per cui ancora non sei responsabile, altrimenti è come se perdessi lo statuto di figlio, tu, e loro il ruolo di genitori. I responsabili sono loro, hai sempre pensato, in fondo.

Poi leggi i giornali e trovi i Responsabili al governo, quelli lì, che prima stavano da una parte e poi son passati dall'altra, per amore quelli lì, per denaro quelli lì, per potere sempre quelli lì, sin son presi la responsabilità, di cosa non si sa, e tu che cercavi tanto le responsabilità fin da quando la facevi fuori dal vaso, ecco adesso ti senti un po' confuso, adesso quel titolo già non lo vuoi più, di responsabile, e quasi quasi preferisci tornare agli 8, quando la facevi fuori e certe parole proprio non le capivi.

6 comments:

Vincent ha detto...

ma che fine hai fato andima? enzo

andima ha detto...

Ciao Enzo! Tutto bene, si sta qui e si avanti, un po' incasinati, come al solito, ma ce la possiamo fare, cercando d'essere più "responsabili", ma non come quelli al governo;)

Vincent ha detto...

quando ci vieni a trovare a dublino?

andima ha detto...

eh magari, ci manco da un po' e non mi dispiacerebbe, ma ci sono altre mete già in programma e tante altre cose che non sto qui ad elencare, ma mai dire mai, dai:) see ya!

Vincent ha detto...

scommetto mete piu' calde. lo vedi ancora il blog di cavesi a Dublino? enzo

andima ha detto...

no enzo, ultimamente sono un po' incasinato che leggo e commento poco gli altri blog, ma è solo un periodo, un po' lungo