sabato 26 novembre 2011

Efficienze europee

Un uomo in una mongolfiera sorvolando una campagna belga si rese conto d'essersi perduto. Riducendo l'altitudine intravide una donna più giù. Discendendo ancora un po', gridò "Scusate, potete aiutarmi? Avevo promesso ad un amico d'incontrarlo un'ora fa, ma adesso non so dove mi trovi". La donna rispose "siete in una mongolfiera, a circa 30 piedi da terra, tra 40/41 gradi di latitudine, a nord, e 59/60 gradi di longitudine a ovest".

"Dovete essere un ufficiale della Commissione di medio livello!" disse il mongolfiere. "Lo sono", rispose la donna, "Sono del livello A*8. Come fate a saperlo?", "Beh", rispose il mongolfiere, "tutto quello che mi avete detto è tecnicamente corretto, ma non ho idea di cosa fare con questi dati ed il fatto è che sono ancora smarrito. Sinceramente, non mi siete stata per nulla utile. Anzi, avete anche ritardato il mio viaggio".

La donna da giù rispose "Dovete essere un alto funzionario della Commissione!", "Lo sono", rispose il mongolfiere, "Ma come lo sapevate?". "Beh", rispose la donna, "Lei non sa dove sia o dove stia andando. Siete salito sin dove siete adesso grazie ad una grande quantità d'aria calda. Avete fatto una promessa che non sapete mantenere e pretendete che gli altri risolvino il vostro problema. Il fatto è che siete esattamente nella stessa posizione in cui eravate prima di incontrarmi, ma ora, in qualche modo, è colpa mia".

Preso e tradotto da qui.

9 comments:

gattosolitario ha detto...

Fantastico :)

JJ ha detto...

:d
eppoi abbiamo i proprietari della mongolfiera, che non hanno nemmeno idea dove sia finita mentre era in mano al nostro baldanzoso alto funzionario

Marco - Osio ha detto...

bella! :-)

pedro ha detto...

mah!
simpatica, divertente, ma mi chiedo se dal primo giorno di fondazione degli stati uniti d'america sia andato tutto bene.
a me pare normale che ci siano delle difficoltà, legate alla ottusa burocrazia, a leggi che sembrano inutili ed altro.

Ma la domanda che mi pongo è più semplice.
Chi ha interesse a far scoppiare l'€ e l'eu?
i paesi europei? i loro tecnocrati, politici? i cittadini europei che vivono talmente male...?

O dobbiamo iniziare a guardare altrove o magare spostare il naso un pò in alto verso un paese vicino ed 'amico' ma molto subdolo e con forti interessi a far crollare una moneta che non ha volutamente adottato?

La storia dovrebbe averci insegnato che l'eu è stata già 2 volte campo di battaglia di guerre mondiali, carestie, morti, bombardamenti.

Riuscite a capire chi si è avvantaggiato di tutto questo e chi trarrà vantaggio dalla vicina distruzione del progetto europeo?

O preferite ridere compiaciuti di fini batutte e strofinarvi le mani dicendo 've l'avevo detto io'?

Chi pagherà sarà la gente comune, noi, non certo i burocrati, i politici, i presidenti di commissioni inutili.
Da ridere ci trovo veramente poco...
saluti!

andima ha detto...

@pedro
navigando mi son imbattuto in questo racconto-barzelletta, l'ho trovato carino e l'ho voluto condividere, senza nessuna polemica sulle difficoltà di burocrazie e macchinosi protocolli né tanto meno sulla delicata questione della crisi economica-strutturale dell'EU.

In merito al tuo commento, sembra tu voglia alludere agli UK e a possibili guerre per poi eleggerti a detentore della verità disprezzando chi invece ride di un'innocua storiella. Sinceramente, il "mah" viene anche a me, ma per diversi motivi, solo che con due "mah" non andiamo molto lontano.

Sto leggendo anche io di tutto ultimamente, ma è difficile poter dire "è così". Certo, chi dice "non è così" ha la stessa presunzione, su questo non c'è dubbio.

pedro ha detto...

scusa spinoza, pensavo di aver postato sul blog di andima, dove (teoricamente) era ancora possibile esprimere un commento su una battuta.
battuta bella, divertente, per carità, ma che aveva stimolato un mio pensiero, ah già, non è il momento migliore per esprimere la propria idea.
come minimo si viene tacciati di essere fanatici, visionari, pazzi e 'complottisti'.
perchè la verità non la puo' sapere nessuno, bisogna aspettare il tg che ci dica sosa sta succedendo, le altre ipotesi, se non avvalorate da qualche trombone con un cv di tutto rispetto, non contano niente.

Tutti schierati, mi raccomando, sorridenti ed ottimisti, il titanic affonda, ma l'orchestra continua a suonare, è ancora tempo di ballare.

andima ha detto...

@pedro
ma quale spinoza :)
pedro, secondo me sei caduto nello stesso errore di Barnard, cercando di diffondere qualcosa con polemiche, disprezzi, sottili offese. Questo non è il modo migliore (sempre secondo me, eh) di condividere un'idea, perché (a chi non ti conosce, per primo) rischi di apparire antipatico, superbo e che-ne-so.
Qui li puoi ancora esprimere commenti, teoricamente e praticamente, ma figurati, però secondo me non dovresti salire su un piedistallo e ostentare superiorità di conoscenze che, ripeto, può essere lo stesso caso di chi le deride, perché al momento dire "è così" ha lo stesso valore di dire "non è così".

Non bisogna aspettare il tg, lo sai che non la penso così, né sono schierato ed ottimista, ma al momento per capire a fondo la situazione ci vogliono almeno due lauree e conoscenze storico-politiche non da poco: questo non vuol dire che non possiamo capire, ma non vuol dire nemmeno che non possiamo ridere di una storiella del piffero.

pedro ha detto...

un poco hai sorriso alla battuta di spinoza, quindi come potrei risultare antipatico? :)
Comunque, dire: 'Tutti schierati, mi raccomando, sorridenti ed ottimisti, il titanic affonda, ma l'orchestra continua a suonare, è ancora tempo di ballare.' non mi pare offendere qualcuno.
E' il modo in cui vedo te e molti come te (molti amici).

Non ho aspirazioni a diventare come Barnard, mai nagato di essere ignorante, ma forse proprio questo è il mio punto di forza, se uno scemo, con un diploma di geometra preso in 7 anni di superiori (quindi non dopo i classici 5), arriva a fare dei ragionamenti ad alta voce (e non significa urlati), collegamenti, su quello che gli succede attorno, perchè altri (piu' dotati, preparati, informati) dovrebbero aver paura a farlo?

Ecco, forse mi guardo attorno e vedo che mancano prese di posizione cosi' dirette.
Possibile che tutta l'energia che mettavate contro quello di arcore, i girotondi, i caimani, la satira, i noB day, l'orgoglio che veniva tirato fuori per non apparire come quel tale o la vergogna esternata quando faceva le sue figure internazionali, siano state ammainate in pochi gg, dimenticati?

Non sei il mio target, il mio nemico, non ti ho offeso, spero questo sia chiaro.

saluti! ;)

andima ha detto...

@pedro
ma io proprio per questo ho scritto "a chi ti non ti conosce, per primo", perché potevi risultare antipatico ponendoti in quel modo, ma non mi son sentito il nemico o il target in questione.
Comunque, ancora una volta, non è una questione di forme, vediamo i contenuti: io non mi sento né sorridente né ottimista, mentre il titanic affonda, se ho postato questa storiella non era per ignorare tutto il resto e ridere beati, secondo me hai frainteso in questo senso. L'ho trovata in rete, ho pensato fosse simpatica e l'ho condivisa, ma senza nessun messaggio o relazione su quello che sta succedendo in Europa adesso.

Ho un post in draft sulla situazione attuale ma un po' la mancanza di tempo ultimamente, un po' che ogni giorno lo aggiornavo, alla fine è ancora in draft, forse sarebbe ora di sfornarla sta margherita ja :D