lunedì 23 dicembre 2013

Cose linguisticamente infantili

Tra tutte le espressioni inglesi che hai imparato e continui ad imparare vivendo all'estero ce n'è una bellissima che accomuna sintesi e poesia - a modo suo - e la vorresti usare spesso, sempre più spesso, per situazioni e opportunità, ma poi finisce che purtroppo non usi, per contesti e tempestività; ne hai imparate tante in questi anni, di espressioni inglesi raccolte dalle varie varianti, quello americano, quello irlandese, quello anglosassone, assorbendole da colleghi e conoscenti, per abitudini e quotidianità, o spesso senza neanche conoscerne le origini e utilizzandole così, in quell'insalata globalizzata dell'inglese degli altri, il globlish, che farà sicuramente venir i brividi a qualche puritano della regina madre, ma s'indossa oramai con disinvoltura se pur dagli accenti altalenanti nei salotti del mondo alla fine dell'anno 2013; e lo sai che una parola in slang non è condizione necessaria né sufficiente per poter vantar un inglese perfetto, e infatti tutte queste espressioni che hai imparato e continui ad imparare non le usi per sfoggiare competenze linguistiche da regina madre, ma semplicemente perché son belle, alcune bellissime, altrimenti non lo diresti con un sorriso, holy canoli, o non faresti l'occhiolino al collega quando sai che puoi sussurrare quella del cut the cheese, eppoi sei affezionatissimo al fair play to you irlandese, inevitabilmente; ma di tutte queste espressioni inglesi che hai imparato e continui ad imparare, che però non puoi usare quando c'è un I'm agree nel gruppo né quando potresti essere frainteso o perché in vesti troppo formali, ce n'è una che davvero vorresti usare più spesso, e ce ne sono d'occasioni per poterla usare, è bellissima, o è solo il volerla pronunciare che ti fa felice, come quando i bambini ripetono cacca cacca cacca e sarà per il suono o per la reazione intorno, difficilmente per l'idea ad essa associata, ecco, tra tutte le espressioni inglesi che hai imparato e continui ad imparare, quella del brain fart non ha rivali.

7 comments:

TopGun ha detto...

Ah, sei un tacchino?

andima ha detto...

@Top
di quelli ben rosolati, scottato pure in alcune parti, ma le bruciature fan bene, ti svegliano, almeno di quelle non letali*;)

*vedi Boiling frog story

TopGun ha detto...

Ahahaahah!

Buon natale :D.

andima ha detto...

@Top
buon natale:)

TopGun ha detto...

@Andima, d'altronde in questa stiscussione siamo coinvolti solo noi due, ma è giusto specificare.

#scassacazz #precisazioni #LOL

andima ha detto...

ahahaah ha ragione, son deformazioni e riflessi incondizionati. rinnovo gli auguri:)

TopGun ha detto...

"Di nuovo nuovamente" (tratto da Ieri oggi e domani) :D.