martedì 20 dicembre 2011

Poesia di natale

E se domani cade la neve
non rinchiuderti in casa,
non coprirti con i guanti,
ma prova a toccarla, la neve,
non fosse altro che per capire
se lo sei oppure no, ecco,
un fantasma.

E se stanotte cade la neve,
ma ne cade tanta, di neve,
non ti faranno volare domani,
italiano all'estero nel nord Europa,
come l'anno scorso qui a Bruxelles,
ma non bestemmiarla, la neve,
che se insisti puoi volare, con la neve,
ma poi rischi di diventarlo anche tu,
ecco, un fantasma.

2 comments:

Boss ha detto...

Attualmente sono seriamente più preoccupato dal geniale sciopero...

andima ha detto...

@Boss
sì almeno qui a Bruxelles quest'anno la neve non scatena il terrore dell'anno scorso, lo sciopero per fortuna io non lo becco, ma prevedo una corsa ai taxi per molta gente con le valigie. Buon viaggio!