mercoledì 26 settembre 2012

Una cartolina un po' falsata

A Ballarò ieri sera si cercava giustamente di mostrare che all'estero c'è più trasparenza e in effetti visti gli ultimi risvolti non è difficile far meglio, però bisogna giusto puntualizzare che: la candidata italiana del video che dice di non voler comprare voti altrui nemmeno con un cornetto, poi le coincidenze, ti lascia una sua lettera nella casella della posta con un messaggio a penna sulla busta in cui dice d'essere passata, d'aver suonato e non averti trovato, perché - dice - si voleva presentare (ma a casa no, quelli sono i testimoni di Geova); se dicessimo a un belga che i trasporti funzionano bene, potremmo rischiare di farlo morire dalle risate; la signora alla fine non dice che se non andasse a votare, prenderebbe una bella multa, perché qui è obbligatorio. No, giusto per chiarire, che non pensino in Italia che a Bruxelles vivano un milione di "Mario Monti".

5 comments:

vinzInBxl ha detto...

Vero anche io ho natato toni eccessivamente rosei nel servizio.
La politica belga in realtà è abbastaza partitocratica e clientelare.
Il vero fatto è che il se il confronto lo si fa con l'Italia di adesso tutti fanno bella figura.

andima ha detto...

d'accordissimo vinz, volevano mandare un certo tipo di messaggio e ci sono riusciti, m'immagino lo spettatore tipico che non fa altro che confermare magari uno stereotipo di Bruxelles associata esclusivamente alla Commissione e quindi funzionale ed esemplare. No che non è tutto perfettissimo, però sì che ce ne sarebbero di cose da imparare, soprattutto per l'Italia di adesso.

Quest'anno poi con le elezioni stanno martellando un po' le bxlxe :) per la prima volta ho il diritto di votare e la quantità di spazzatura elettorale che mi arriva nella casella della posta (e che mi arriverebbe anche se non potessi votare, forse giusto qualcosa in meno) è incredibile. In più capisco l'essere connazionali, ma venir a bussarmi a casa mi sembra un po' troppo.

Anonimo ha detto...

scusa la mia ingoranza... MLa é obbligatorio votare qui a Brussels??? Io son qui da due anni, carta di identità belga , dichiarazione delle tasse e tutto il resto. E se non vado a votare devo pagare una multa??
Grazie mille per le info...
Vale

andima ha detto...

@Anonimo
Dopo 3 anni di residenza puoi votare per le comunali, ricevi una lettera che ti invita ad iscriverti al registro dei votanti, ma resta una tua scelta. Una volta iscritto però, sei obbligato a votare, pena una multa (che secondo colleghi belgi non riceveresti ed è solo teorica, ma questa è un'altra storia).
Quindi no, da due anni qui non puoi votare, non sei obbligata e non riceverai multe;)

Io dopo 3 anni e mezzo ho pensato sia giusto votare nel comune in cui vivo (essendo anche proprietario di un immobile). Ma sono scelte.

Anonimo ha detto...

Ah oki grazie! :)
Vale