domenica 29 novembre 2009

Bruxelles natalizia

Come ogni capitale dell'era del consumismo, anche Bruxelles decora le sue vetrine di colori accesi e addobbi natalizi con un bel po' di anticipo sulla festività, illuminazioni e fogliame intrecciato ad archi abbelliscono le strade principali ad accompagnare i consumatori nelle loro corse ai regali, ai sorrisi effimeri nello spendere per il gran giro dell'economia, ai turisti come sempre numerosi che aggiungono all'atmosfera i mille flash dei ricordi per ogni foto scattata. Ma Bruxelles e' città decisamente viva e Natale sembra non significare soltanto consumismo d'assalto, per fortuna.
Cosi' come nei mesi estivi gli eventi organizzati si susseguivano con frequenza altissima ed ogni fine settimana si poteva assistere ad un concerto d'ogni genere rendendo l'estate brussellese un gran bel movimento, anche adesso per la santa natività non si smentisce con il Winter Wonders 2009. E cosi' una marea di chioschi spunta un po' dovunque al centro della città, intorno a Bourse, in place Sainte-Catherine, dove sorge all'improvviso una pista di pattinaggio sul ghiaccio al posto della grande fontana e tanta gente a bere un bicchiere di vino caldo girando tra i 240 chalet, cercando di evitare ragazzini che corrono a zig zag, fermandosi ad ogni chiosco come affacciarsi da una finestra sempre diversa.




E non importa se piove quasi ininterrottamente da una settimana (sigh!), un manto di ombrelli in movimento copre le stradine dai sampietrini bagnati, chi con un cono di frites in mano, chi con una cioccolata calda, chi cercando di mordere il waffle enorme, arrivando in Grand Place e trovando il gigantesco albero di natale e la villa comunale trasformata in un teatro fiabesco di luci e colori.


E proprio li' a sorpresa sabato sera abbiamo assistito al light show organizzato: la clip vale più di mille parole, ma tra vento, ombrello e freddo, non e' decisamente un granché. Lo spettacolo pero' merita sicuramente d'esser rivisto, per l'atmosfera generata, per il buon umore trasmesso, per un sorriso in più condiviso, passeggiando per questa Bruxelles dal manto natalizio.

4 comments:

Alekos ha detto...

L'unica volta che visitai Bruxelles era Natale 2007. Davvero bellissimi i mercatini, si passeggia al profumo di waffles e vino caldo!

Qui ad Edinburgo i Xmas market ci sono dal 26 novembre al 4 gennaio! Concordo con te: davvero esagerato a mio avviso, il Natale nel consumismo e' sempre piu' anticipato.

bacco1977 ha detto...

povero Gesu'....

andima ha detto...

@Alekos
e' solo che a me il vino caldo non piace! preferisco la cioccolata calda:)

@bacco
eh si', povero davvero, visto che un compleanno diventa soltanto un picco di consumismo, ennesima ipocrisia di società "cattoliche"

hotel rimini ha detto...

wow ma possibile ke tutta europa a Natale diventa "magica" e l'Italia è uguale al resto dell'anno?