martedì 7 giugno 2011

Eureka!

E insomma volli, fortissimamente volli e dopo 7 telefonate tra consolato e Italia
alla fine a meno di 48 ore dall'ora limite ho finalmente ricevuto il famoso plico,
che uno poi pensa sia una cosa facile e invece no, certe cose bisogna volerle.

14 comments:

S t E ha detto...

vota bene, mi raccomando ;)

andima ha detto...

"Abrogazione di norme della legge 7 aprile 2010, n. 51, in materia di legittimo impedimento del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei Ministri a comparire in udienza penale, quale risultante a seguito della sentenza n.23 del 2011 della Corte costituzionale.

Volete voi che siano abrogati l'art. 1, commi 1, 2, 3, 5, 6 nonché l'art. 2 della legge 7 aprile 2010, n. 51, recante "Disposizioni in materia di impedimento a comparire in udienza?"

[SI] [NO]

ehm... un attimo, cioè, l'art. 1, i commi, il n.51, ah sì, l'udienza, ah ecco, chi? i ministri e pure il presidente del consiglio?


abroghiamo, abroghiamo ;)

Zax (Andrea) ha detto...

alla fine ce l'hai fatta !

andima 1 - burocrazia 0

weel done :-)

andima ha detto...

@Zax
sì!:)

stavo giusto leggendo una bella guida al voto, anche se già ne avevo lette altre ma alla fine è sempre meglio leggerne qualcuna in più, ed è sorprendente come tutti pensino che con il voto "degli altri" il quorum si raggiunge e invece:

"Negli ultimi quindici anni, nessuno dei 24 referendum abrogativi che si sono tenuti in Italia ha raggiunto il quorum. Il quesito che è andato più vicino al raggiungimento del quorum è stato quello del 18 aprile del 1999 sull’abolizione della quota proporzionale dalla legge elettorale allora vigente: l’affluenza si fermò al 49,6 per cento. Quelli che ci sono andati più lontano sono i più recenti, quelli del 21 e 22 giugno 2009 sulla riforma del Porcellum: l’affluenza si fermò al 23,31 per cento."

TopGun ha detto...

Hai fatto bene!

Spider ha detto...

Evvai, ce l'hai fatta.
Comunque sta storia del quorum, per me, è antidemocratica.
Pensa che se in Svizzera avessimo il quorum, nessun referendum (e neppure nessuna iniziativa popolare - in pratica, oltre ad abrogare, abbiamo la possibilita' di proporre nuove leggi) sarebbe mai passato.
Quindi oggi le donne non avrebbero diritto di voto (iniziativa popolare), non esisterebbero pensioni, ecc...
Auguri per il raggiungimento del quorum: indipendentemente dai risultati, è legittimo che il popolo possa esprimersi, e quanto espresso venga applicato.

vinz_745 ha detto...

Complimenti per l'ostinazione e buon voto

Marco - Osio ha detto...

Concordo Spider circa il quorum. Il referendum c'è, riguarda la nazione/popolazione , non vuoi votare?, ok bene affari tuoi, ma non pretendere che il tuo non voto danneggi gli altri!
(in fin dei conti per le "normali" elezioni politiche il quorum non c'è...)

andima ha detto...

@Spider
Sì, se n'è parlato in questi giorni in rete, Meltiparalben (di sicuro ho sbagliato qualche consonante) ne ha parlato in un post sintetico ma preciso, per esempio, ma anche Byoblu e tanti altri, insomma per citare i più letti d'Italia. Insomma il concetto di quorum sembra democratico perché vuole che una decisione sia presa per buona soltanto se rappresenti il volere di una maggioranza, ma alla fine risulta antidemocratico perché consegna parte della decisione nelle mani (e nelle teste) di chi si disinteressa della politica o crede che attraverso la propria assenza stia già comunicando qualcosa!

@vinz
Grazie e devo ringraziare la signora del comune di Agropoli, madre di un mio carissimo amico, senza la quale probabilmente il nulla osta non sarebbe arrivato in tempo, in quello strano protocollo di comunicazione Consolato-Municipio!

andima ha detto...

@Marco
Esatto e giudicare dai resoconti storici, i precedenti referendum sono stati tutti un fallimento proprio per il quorum non raggiunto. Che poi potremmo aprire un'altra discussione sull'efficacia di un referendum e su come i politici potendo (e volendo) cambian tutto dopo qualche mese (ma anche meno), però una cosa è chiara (e la sottolineava ieri sera Gilioli sul suo blog Piovono rane): il popolo ha la possibilità di esprimersi e trasmettere un messaggio chiaro, preciso. E non è poco.

@Top
E' sempre un piacere ricevere il suo consenso! :D Spero (ma ne son sicuro) che farà lo stesso, con la stessa tenacia!

TopGun ha detto...

Esimio Signor Zio Andima,
Mi auguro che non segua però l'esempio suggerito da Spinoza...vendicandosi dall'estero :D.

Che il suolo natio già ha le sue belle discariche da pelare. :P

andima ha detto...

@Top
ma guardi, spero almeno che lo sforzo non sia stato vano e che considerino i voti validi, da quanto leggo sembra quasi che convenga ignorarli per facilitare il raggiungimento del quorum, dopo il pasticcio della domanda sul nucleare che a noi è arrivata diversa dalla versione aggiornata dalla Cassazione e che sarà parte del referendum di questo weekend, insomma 1 domanda su 4 è diversa, adesso non so che si farà: niente valido ma parte del quorum visto che hanno partecipato attivamente? solo 3 valide? ciao italiani all'estero e abbassiamo il quorum? inviamo di nuovo schede valide agli italiani all'estero e aspettiamo che votino di nuovo prima di dare i risultati finali?
Caro mio, onestamente non saprei :S

TopGun ha detto...

un guazzabuglio italico.
sono cose che ti inducono a prendere la cittadinanza del posto in cui ti trovi.
Non è il caso vostro perché il Belgio sta chiu nguaiat' e l'Italia al momento :D

Svezia magari, tanto per menarla sempre allo stesso modo.

Con il commento numero tredici la ossequio esimio collega zio.

Zax (Andrea) ha detto...

tra l'altro ... il referendum sulla quota proporzionale sarebbe passato se le liste elettorali fossero state aggiornate; anche le liste dell'AIRE vengono segnalate come 'non aggiornate' !