domenica 5 giugno 2011

Giro giro tondo

Dunque, c'è una rotonda a Bruxelles, si chiama Barrière de St. Gilles, che per entrarci c'è un semaforo (e lo so che già sembra strano, che forse le rotonde eran nate come alternative ai semafori, ma c'è pur sempre un'eccezione) e nella rotonda ci passa un tram, che in Belgio ha la precedenza su tutto e su tutti, e in più, siccome siamo in Belgio, appunto, c'è la precedenza a destra, sempre e comunque. E allora, facendo molto attenzione, dopo aver atteso il semaforo verde, entri nella rotonda dando precedenza al tram, se c'è, che il tram taglia la rotonda, non ci gira mica attorno come dovresti far te, e non è nemmeno sincronizzato con il rosso del tuo semaforo, sarebbe troppo facile, e poi non dimenticare di dar la precedenza a destra, nella rotonda, che qui la pretendono più del sole a ferragosto. E finisce che non ti muovi, sei in una rotonda ma in realtà ti stanno prendendo in giro, ti suonano appena ti fermi e non puoi entrare in panico, devi essere veloce e non sbagliare, ci vuole un doppio passo alla Ronaldo e forse qualcosa di più.
E il Belgio è tutto lì, riassunto magicamente in pochi metri quadrati e, quando anche pensi d'aver visto il peggio dell'ingegno sterile e della complessità satanica, ecco che succede anche di più. Forse aveva ragione la prof di francese, siamo nel paese del surrealismo...

In Belgio dicono sia una rotonda, ma dicono anche sia una nazione, il Belgio, ecco.
Foto scattata qui.

3 comments:

laurainfrancia ha detto...

Oddio! La storia della precedenza a destra a tutti i costi è demenziale (e a tratti pericolosa, soprettutto se non lo sai :P). Nella mia esperienza quotidiana, andando al lavoro, ci sono certe strade principali dove devi fermarti in modo "innaturale" per vedere che nessuno stia arrivando dalla strada laterale per immettersi in quella principale! Se non lo vedevo non ci credevo! O_o

Anonimo ha detto...

Sulla Chaussée d'Alsemberg, c'era un segnale che ho visto solo a Bruxelles, indicava che all'incrocio per girare a sx bisognava mettersi sulla corsia più a dx con una manovra che allo scatto del rosso faceva in modo di metterti davanti a quelli che dalla strada a sx andavano diritti! Chissà se esiste ancora, forse l'hanno sostituito con una rotatoria... (nell'articolo del corriere, le due cittadine interessate dalla strada o sono fiamminghe o sono in provincia di Liegi, credo) ps

andima ha detto...

@laurainfrancia
la precedenza a destra e' davvero una follia, non arriverò mai a giustificarla, probabilmente. In questi giorni, per un trasloco, abbiam guidato un po' per Bruxelles ed e' davvero uno stress abituarsi a dar la precedenza ad ogni minima stradina pur essendo in una principale!

@ps
mistero risolto, oggi ho domandato alla prof di francese, mi ha detto che Barriere non e' una rotonda ma un incrocio, o meglio e' considerato tale (questo giustificherebbe la presenza dei semafori), anche se la forma e' rotonda e al centro c'e' un'aiuola rotonda e sembra una rotonda, ma va beh, sara' l'apparenza allora che confonde :)