giovedì 17 novembre 2011

Cosa nel nome di Dio ti da diritto a dire questo al popolo italiano?



Le polemiche continuano anche nel Parlamento Europeo, dove il solito
Nigel Farage attacca il presidente del Consiglio Europeo, Van Rompuy, con
"Tu, uomo non eletto, sei andato in Italia e hai detto "questo non è il momento 
per avere elezioni, è il momento di agire. Cosa in nome di Dio ti da il diritto di dire 
una cosa del genere al popolo italiano?".
É che quando fai parte di un club poi il club può darti pure ordini.

18 comments:

Marco - Osio ha detto...

Ciao Andima,
non conosco da vicino le dinamiche del parlamento europeo e sarei curioso di sapere come è stato etichettato Farege, dato che non è la prima volta, mi pare, che fa interventi di questo tenore.

Complottista? Visionario? Mitomane? Fascista?

Grazie.

Un saluto.

andima ha detto...

@Marco
Nessuna di quelle etichette probabilmente, ma non ho scandagliato l'intero web per poterlo assicurare al 100% eh:)

Farage e' noto come nazionalista ed euro-scettico (che ovviamente vanno a braccetto come sentimenti) e c'è chi in UK lo chiama il "Britain's Gandhi".
Qui per esempio si capisce, dalle sue opinioni riguardo l'Occupy Movement, che non va contro un NWO o altri simili complotti, le sue preoccupazioni sono principalmente centrate sulla perdita di democrazia, in Europa.

pedro ha detto...

pero' Farege (che ha la mia personale simpatia per quallo che dice) dovrebbe anche raccontare che:

-il suo paese è il paese fondatore del FMI, durante la famosa conferenza del breton woods, dove si posero le basi della DOMINAZIONE angloamericana nell'europa dilaniata dalla guerra (e...ops, magari ricordargli che gli stessi metodi attendisti furono usati anche in quell'occasione, per rendere MOLTO debole l'eu...).
chi crede che comandi? il mercato o i politici?

-il suo paese è (mi pare) l'unico ad aver conservato valuta propria stampata dallo stato, quindi ha OGNI interesse ad affossare l'eu e la sua moneta (gli attacchi contro grecia, irlanda, italia...sono partiti proprio dalla 'city').

-cosa ci facevano i simpatici membri della trilaterale sul panfilo britannia (proprietà della regina inglese) a largo delle coste italiane il 2 giugno 1992? forse non lo sa che le basi per la MORTE del popolo italiano furono gettate li ed anche in quelò caso, senza chiederlo al popolo italiano, da parte di faccendieri, banchieri ed INFAMI quali prodi, ciampi e tanti tristissimi e loschi personaggi in giacca e cravatta?

Rimane simpatico, perchè lo è, ma pur sempre un NEMICO, un PORCO da uccidere, subito!

andima ha detto...

@pedro
per cortesia, abbassiamo i toni, qui non si vuole uccidere nessuno :/

poi secondo me sbagli alcuni basi nel tuo ragionamento, accusi una persona puntando al suo paese, e' come se davanti ad un politico belga oggi, che parli di aiutare l'Africa, per esempio, iniziassi ad accusarlo perché agli inizi del 1900 hanno fatto macelli nel Congo (ma anche più tardi). Lungi da me da difendere Farage per qualsiasi frase egli dica, eh, pero' in generale puntare alla nazione d'appartenenza per poi concludere con l'incitamento ad ucciderlo, beh mi sembra non fili molto bene, non credi?

Capisco che la situazione attuale possa creare nervosismo, ma bisognerebbe anche controllarsi, altrimenti si sbaglia come ultimamente sta sbagliando Barnard, sempre secondo me eh, che a perso calma e controllo e nei suoi ultimi interventi va contro tutto e tutti, anche chi magari lo potrebbe appoggiare, anche contro i proprio "inutili" lettori.

Baol ha detto...

Sinceramente sono dell'idea che una campagna elettorale, in questo momento, ci avrebbe devastato.

pedro ha detto...

andima, per intenderci, io sono sotto attacco, ritengo che tutti lo siano (e non ti sto a spiegare i modi in cui veniamo attaccati e minacciati, sei piu' intelligente di me e dovresti saperlo, l'ultima è quella velata del sig sarkozy e sig.ra merkel con riferimenti alla pace che in eu è durata fin troppo...).
Immagino che se qualcuno tentasse di uccidere un tuo caro, faresti di tutto per evitarlo.

Quindi, impariamo anche ad incazzarci, qualche volta, ad essere veri e non con una maschera, perchè ci sono momenti in cui è richiesto.

Se poi preferisci osservare sempre la forma e mai la sostanza, puntare il dito su barnard che s'incazza e quindi non è molto efficace in quello che dice, anche se ne condividi molte cose, se preferisci il professor monti per il suo signorile modo di presentarsi al buffone/cialtrone/mafiosetto che faceva le corna alle riunioni del 'club', non considerando che il primo è molto peggio del secondo, anche solo per il modo in cui sono stati omologhi, allora è bene saperlo.

Non sei incazzato, è un tuo diritto, per carità, pero' lascia agli altri la possibilità di farlo e di esprimerlo.

Per spiegarti quello che scrivevo su Farege, lui rappresenta la dx, nazionalista inglese.
Cercavo di far notare che la sua è una posizione palesemente di parte, nell'attaccare l'eu e l'€.
è suo interesse diretto, è pagato per quello.
Forse non è chiaro che l'unione europea ha ispirazione economica, 'colonialista' che si scontra con le altre potenze economiche.

mi ricorda tanto il leghista tipo, che ' 'contro roma ladrona' ma poi succhia forte dalle mammelle della lupa.

Non ho accusato un politico a caso, accuserei un politico belga che ha appoggiato la colonizzazione dell'africa e poi fa discorsi populisti e terzomondisti quando cambia il vento.
questo si.

saluti!

Marco - Osio ha detto...

@Baol:

Anche io lo penso.

Come penso che anche inserire banchieri ai vertici di Stati fatti fallire dalle banche sia ugualmente devastante.

Cosa si può fare quando si è ricattabili economicamente (e militarmente)? Cosa si può fare quando dalla situazione di ricatto non puoi uscire perchè chi ti tiene sotto ricatto non ha alcun interesse a far si che tu ne esca?

Nulla, soccombere.

O magari (opinione mia personale), vendere cara la pelle...

Marco - Osio ha detto...

@Andima:

strano che non sia stato etichettato in quel modo :O

farò delle ricerche, appena lo trovo ti avviso :-)

andima ha detto...

@pedro
come dicevo a Marco, Farage e' nazionalista e quindi va a braccetto con l'euroscetticismo, il fatto pero' che l'euroscetticismo si trasformi in una difesa della democrazia, ecco questo dovrebbe far riflettere. A riguardo segnalo questo, fresco fresco e da Repubblica.

Barnand ha di colpo esagerato con i toni sicuramente perché incazzato, ma non può certo fare la guerra da solo, isolandosi. chicco, un mio amico blogger, gli ha scritto un'email a riguardo, Barnand gli ha poi risposto, dicendo che e' l'unico modo al momento, ma non sono d'accordo. E' andato a Matrix e ha detto quello che doveva dire ma poi ha rotto con il conduttore a quanto leggo anche dal suo ultimo post, certo anche perché il conduttore era un ignorantello che invita alla trasmissione persone per sentito dire. Pero' di sicuro non vedremo più Barnard in tv o almeno non cosi' facilmente e in più si becca una bella etichetta di quelle per cui qualsiasi cosa tu dica e' meglio ignorarla, sei un complottista, folle, etc. Cosi' facendo cosa ha guadagnato Barnard?

Io non dico che non ti devi incazzare, figurati, sei liberissimo di farlo, pero' non possiamo gridare alla forca, anche perché le cose non sono semplicissime e continuano ad evolversi.

@Baol
Anch'io, vuoi per la pressione dei mercati, vuoi per l'incompetenza dell'opposizione, vuoi per la Porcellum, insomma già bastano come fattori direi.
In Spagna il governo ha deciso di mettersi da parte e proprio domenica ci saranno le elezioni, che danno la destra favoritissima, ma almeno hanno evitato il commissariamento, anticipando le elezioni e ammettendo il momento di crisi e la necessita' di un cambio. Da noi, per i tre motivi di sopra + la maggioranza e i giochi di palazzo, ci siamo trascinati una marmaglia avanti che ha lasciato terra bruciata.

@Marco
Fammi sapere che io lo seguo da un po' ;)

andima ha detto...

oh, ma non e' che byobly ci legge?

Marco - Osio ha detto...

mi sa che pure Grillo butta un occhio qua ogni tanto ;-)

andima ha detto...

@Marco
cazzo ma allora abbiamo anticipato tutti, nientedimeno, da domani allora scrivo dei 50kg di cacca di cane raccolti ogni giorno nel comune di St.Gilles a Bruxelles (vero, ma non ho fonti da linkare) e vediamo se poi gira cosi' in fretta la voce :D

sbirulino ha detto...

@Andima
ehehe, si si, secondo me ti spiano.
Condivido la tua opinione sull'atteggiamento troppo aggressivo e indisponente di Barnard. Non è aggredendo tutto e tutti (tra l'altro perchè se l'è presa con il conduttore? Premetto che non lo conosco, però non mi va di veder aggredito qualcuno che non ti ha fatto niente) che riesci a far passare meglio le tue idee, anzi rischi di assomigliare ad una Santanché qualunque.
In generale condivido le sue teorie, a parte quando fa riferimenti politici - e poi quando dice a Berlusconi di non dimettersi, ecco, qui non mi trova per niente d'accordo.
E anche quando si parla di attacco alla democrazia, sarei prudente. In fondo il Berlusca si è dimesso di sua spontanea volontà, non è stato deposto, non c'è stato nessun colpo di stato, non è stato sfiduciato e non è stato Napoletano che lo ha esautorato. E' lui che ha detto "se passa la legge di stabilità mi dimetto", e lo ha fatto. Poteva benissimo dire "me ne frego dei mercati, non mi dimetterò mai". Era suo diritto. E invece è accaduto il miracolo. Che poi qualcuno (presumibilmente di molto potente, più dei mercati, più della mafia) lo abbia convinto, vabbè, affari suoi. Si vede che anche lui deve render conto a qualcuno. Si credeva onnipotente, e non è cosi. Per fortuna. E ancora a proposito di democrazia: che parte ha avuto la mafia nelle vittorie di Berlusconi? Siam poi così sicuri che le sue vittorie elettorali non siano macchiate da brogli?

Zax (Andrea) ha detto...

@sbirulino
brogli elettorali ? sai, vorrei pensarlo anch'io ! anzi, mi farebbe stare -quasi- meglio potermi dire "ha vinto per i brogli elettorali, non c'era così tanta gente a votarlo, solo erano 4 gatti " ... ma temo non sia vero. Gli correvano dietro a milioni, e aspetto con terrore le prossime elezioni.

staremo a vedere

Spider ha detto...

Ho alcune domande che mi assillano ultimamente e che vorrei porre a tutti voi, membri di stati che fan parte della zona euro, e della comunità.
A fronte della crisi si assiste sempre più spesso a riunioni tra Merkel e Sarkozy, e ultimamente anche Monti, che discutono sul ruolo che deve avere la BCE, se si devon fare gli eurobonds o se la BCE deve stampare denaro o meno, ecc... A me pare che ci sono al massimo 3 capi di stato (solitamente 2, il premiato duo Merkozy) che decidono la politica, perlomeno quella monetaria, europea. Applicando a volte maggioranze strane (poniamo che 2 siano favorevoli agli eurobonds e al fatto che la BCE stampi denaro e una dica "Nein", vince il nein, forse per galanteria verso il genere femminile?), ma non è questo il punto.
La mia domanda è questa: ma il parlamento europeo che ci sta a fare? Non dovrebbe essere l'organo legislativo (quello esecutivo, da quel che vedo, è la commissione), e che prende decisioni anche di politica monetaria? Non spetta al parlamento europeo dire quale deve essere il ruolo della BCE e come intervenire sulla crisi? Altrimenti cosa son lì a fare, a "smacchiare i giaguari" per dirla con Crozza?
Altra domanda. Ultimamente la Germania ha messo all'asta i suoi bond e siccome è riuscita a venderne pochini (e voglio vedere - con i tassi d'interesse che danno rendon di più a tenerli sotto il materazzo), la Bundesbank ne ha comprati a bizzeffe. Quindi la Germania può fare politica monetaria e gli altri stati dell'Unione no, oppure una cosa simile la potrebbe fare anche la "bundesbank" italiana (ammesso che esista ancora)?

andima ha detto...

@Spider
stavo leggendo proprio questo articolo che conclude con:
"in questo momento Merkel e Sarkozy sanno delle misure prospettate loro da Monti per l’Italia molto più di quanto ne sappiamo noi e ne sappia il parlamento. È un danno collaterale della cessione di sovranità cui siamo stati costretti dai nostri errori, ma è una situazione in questi termini inaccettabile."

Ma ovviamente siamo tutti complottisti.

Ah, qui un'intervista di oggi a Farage a Fox News.

Spider ha detto...

@Andima
E il parlamento europeo che ruolo/funziona ha o dovrebbe avere? Non lo si sente nominare praticamente mai. Tu parli di parlamento, riferito a quello italiano. Ma quello europeo?
Mi sa che quella che credevo una leggenda metropolitana, ossia che la Germania si stia preparando a varare un nuovo marco, diventerà realtà. Parola di Nostradamus2.

andima ha detto...

@Spider
per dettagli sul parlamento europeo qui e qui ci sono delle sintesi. Non si sente parlare di parlamento europeo perché non esiste ancora un'unione politica europea che possa in qualche modo decidere o processare certe situazioni.
Gli incontri tra Sarkozy, Merkel, Van Rampuy, Monti o chi altro ci sia, potrebbero anche avvenire in Parlamento (europeo) ma il Parlamento non avrebbe potere decisionale su certi argomenti, per questo al momento si tratta di consultazioni, incontri, accordi.