venerdì 9 marzo 2012

Sono cattivissimo

Nell'ufficio nuovo si parla poco, sarà l'ambiente formale, sarà che sei alla prima settimana, sarà il silenzio che viene dal corridoio entra a passi invisibili e si diffonde come camomilla tra le scrivanie. C'è un ragazzo ungherese, sempre il primo in ufficio la mattina, sempre in ufficio quando vai via la sera, che compone mosaici nell'aria con alcuni dei suoi tic. Se dovessi dargli un aggettivo, così, a primo acchito, nerd sarebbe il contenitore in cui metterlo, però sei alla prima settimana, allora magari ti sbagli. Magari. La mattina lo saluti con il sorriso, chiedendo come stia, cercando un approccio, perché sei alla prima settimana, e lui senza staccare gli occhi dal monitor risposte passivo, ad eco, buongiorno, buongiorno. Ma sarà che sei alla prima settimana, ti ripeti. Quando lo incontri alla macchinetta del caffè, per riempire la tua bottiglietta d'acqua, qualcosa la devi pur dire, quel silenzio del corridoio entra anche nel piccolo atrio della macchinetta e come se fosse allergico ti provoca prurito, ma qualcosa la si deve pur dire, di simpatico, e allora esclami un "It's Friday eh, the nicest day of the week, isn'it?" con un sorriso che è tutto un invito a parlare. Senza neanche staccare lo sguardo dalla macchinetta, come fosse il monitor del momento, perché ci deve essere sempre un monitor da fissare, il collega risponde "Everyday is the same man, everyday is nice at work". E ti spegne.
Va beh, ci hai provato. Però sei cattivo, perché non hai potuto far a meno di pensare a Robertino.

8 comments:

elle ha detto...

oddio, con un collega cosi' in ufficio davvero hai una ragione in piu' per venerare il venerdi'.
spero ce ne siano altri piu' simpatici...e comunque si', pensa a Robertino, magari anche l'ungherese ha un'orchestra intera in testa e non lo sa :)

TopGun ha detto...

"vafangul' tu e mammina!"

andima ha detto...

@elle
[cattivissimo-mode on]
piu'che l'orchestra secondo me in testa c'ha i concerti di capodanno arretrati da quando aveva 18 fin'a mò :)
[cattivissimo-mode off]

a parte tutto, quando mi trovo con colleghi così, certo sempre di trovare qualche modo per entrare nelle loro simpatie, anche se difficile. 3 anni fa avevo un collega cinese timidissimo che non parlava mai, dopo 3 anni quando ho lasciato l'ufficio la scorsa settimana quasi piangeva e alla fine mi ha invitato a casa sua a mangiare, che per un cinese, o almeno per quel cinese, per me rappresenta uno sforzo sociale incredibile :) oh, sono soddisfazioni :D

@Top
quella scena la si può vedere anche 100 volte, sfido chiunque a rimanere serio :D

TopGun ha detto...

impossibile, la risata è garantita.

Zax (Andrea) ha detto...

sai ... se il tipo è timido (e la timidezza non ha un interruttore ON-OFF) temo che i tuoi tentativi non andranno a buon fine.
Ma ... è il tuo unico collega ? ce ne saranno prue altri, o no ?

andima ha detto...

@Zax
sì, sì, sono già entrato nella comunità spagnola del dipartimento e con loro è subito good feeling;)
cercherò altri contatti con il collega a sinistra. A destra ho uno scozzese che l'altro giorno dopo un panino ha allargato la gamba e sbrooop, ha scorreggiato ed esclamato "oh god". Volevo morire.

S t E ha detto...

mmm assomiglia a qls di vissuto.. :\ parla di più mio figlio di 4 mesi :D

Zax (Andrea) ha detto...

hahaha ... quindi mi stai dicendo che da un lato hai il tizio che non parla mai, e dall'altro lato ne hai uno che scorreggia in ufficio ???

evvaiiiii :-)